Informazioni

frediana capone

Sono curiosa per natura e grazie a questa caratteristica non smetto mai di sorprendermi, indignarmi, agire. A trentotto anni, dopo un periodo d’inattività voluto dalla crisi economica del 2008, mi sono decisa a fare quel che più mi facesse stare meglio e come “cura” ho preso a studiare Filosofia e Scienze Umane, che oggi posso insegnare. Il passaggio dal mondo spietato dell’azienda privata, in particolare del marketing e della comunicazione, a quello farraginoso e senza fine dell’apparato pubblico, mi ha segnata particolarmente ma allo stesso tempo mi ha permesso di crescere e come in una crescita senza fine, anche gli interrogativi sono aumentati. Ho continuato con la Pedagogia e lo studio dell’infanzia, frequentando per la terza volta l’ambiente universitario a distanza di vent’anni. Non so se finirò mai, forse mi sento un essere incompleto o forse ad una certa età si dilata la mente e il cervello diventa più consapevole. Amo leggere saggi filosofici, mi interesso di temi politici che attraversano il nostro bellissimo Paese, sono nata in mezzo alle montagne e non posso non praticare l’arrampicata;ultimamente ho acquistato una moto e dopo essere stata bocciata per la prima volta nella mia vita all’esame per la patente A e dopo aver confezionato un premio in cadute, finalmente, sono riuscita ad ottenerla. Non vedo l’ora di poter uscire di casa quanto prima e poter fare tutte le escursioni che progettiamo da tempo nel gruppo dei motociclisti della mia provincia.